Aguaplano-Officina del libro su Facebook Aguaplano-Officina del libro su Twitter Aguaplano-Officina del libro su Instagram Aguaplano-Officina del libro su Medium

CATALOGO

Altri titoli


AGENDA

05.12.2018
Aguaplano @Più Libri Più Liberi
Well, it's that time of the year again! No, non ancora il Natale...

Anche quest'anno è arrivato il momento di mandare un contingente libresco Aguaplano Libri in quel di Roma, sulla Nuvola di Più libri più liberi. Troverete un'ampia selezione dei nostri titoli allo stand P10 con gli amici della Regione Umbria e di Umbrialibri, poi sabato 8 e domenica 9 troverete anche le brutte facce dei bookpusher Raffaele Marciano e Davide W. Pairone ad aspettarvi. Potrebbero poi materializzarsi da quelle parti alcuni nostri autori come Luca Pantarotto e Roberto Tatarelli per firmare qualche copia dei loro libri, insomma siateci!
29.11.2018
Cosa resta - Walter Cremonte @Umbrò Perugia
giovedì 29 novembre ore 18 
Umbrò Cultura / via sant'Ercolano 2, Perugia 
Presentazione del libro di poesia 
COSA RESTA 
di Walter Cremonta (Aguaplano 2018) 

Intervengono: l'autore Walter Cremonte 
Ombretta Ciurnelli  

Cosa resta di Walter Cremonte, pubblicato nella collana Lapsus calami dell’editore Aguaplano (2018), raccoglie liriche tratte da sillogi composte tra il 2001 e il 2016 cui si aggiungono due inediti. La poesia di Cremonte si caratterizza per un uso del linguaggio assai prossimo alla dimensione del quotidiano, ponendosi sulla linea di alcuni grandi poeti del Novecento, come Saba, Penna, Caproni che hanno aperto a un linguaggio poetico in cui la semplicità della lingua si coniuga con l’intensità del dire, lontano da verbose concettosità o ermetici pronunciamenti.
28.11.2018
Seminario sulla nostalgia @Roma
Mercoledì 28 novembre ore 18:30 
Tennis Club Parioli (l.go Uberto de Morpurgo 2 - Roma)  
Presentazione del libro di Roberto Tatarelli 
SEMINARIO SULLA NOSTALGIA 
(Aguaplano Libri 2018) 

Intervengono: 
Marco Dondero (Università di Macerata) 
Filippo degli Uberti 
letture di Alessandro Scaretti 
Roberto Tatarelli  

«Mi pare che la nostalgia ridisegni lo spazio e il tempo, miticamente. Pure nella deformazione del ricordo non c’è la verità del fatto, c’è la verità di un fantasma desiderato».
16.11.2018
BookCity Milano > Irlanda. Un romanzo incompiuto
BookCity Milano 2018 
Venerdì 16 novembre ore 18:30 
Librerie del Castello Sforzesco 
 
Presentazione del libro 
IRLANDA. UN ROMANZO INCOMPIUTO  
con l'autore Enrico Terrinoni (Università per Stranieri di Perugia) 
e Luciano Tellaroli (Circolo Filologico Milanese)  

Tutta l’Irlanda – terra di poesia, di santi e di saggi, come ricordava Joyce – è un magnifico invito alla lettura e alla vita. Enrico Terrinoni, che dell’autore di Ulysses e Finnegans Wake è spericolato traduttore, raccoglie in questo libro alcuni fra i suoi numerosi scritti e articoli dedicati all’Isola di Smeraldo. Dai poeti più celebrati come W.B. Yeats e Seamus Heaney, ai romanzieri più visionari e incendiari – Bram Stoker, Jonathan Swift, Oscar Wilde – fino ai contemporanei come Barry McCrea e Colum McCann. Ma parlare di letteratura irlandese vuol dire, inevitabilmente, parlare anche di politica, religione, utopie, in un intreccio di storie che attraversano scioperi e rivolte, radicalismi, l’indipendenza, i ruggiti turbocapitalistici della Tigre Celtica e le mille affascinanti e cruciali contraddizioni di un popolo.

BLOG

CHI SIAMO

Il marchio editoriale Aguaplano Libri nasce nel 2009 come casa editrice di saggistica e di classici (nell’ambito delle scienze umane, della psicologia, della letteratura, della filosofia, della teoria sociale), di volumi di poesia e di libri d’arte, con l’«ideale regolativo» di una produzione editoriale di qualità: pochi titoli, ben distribuiti sul territorio nazionale (attraverso una rete di librerie e altri punti vendita pensata ad hoc per ogni volume) e proposti all’attenzione dei lettori attraverso un’intensa attività di seminari, presentazioni ed eventi a tema.

Nel 2014 nasce «Lapsus calami», una collana di poesia contemporanea e laboratorio in fieri per autori di diversa estrazione e background. In Lapsus calami convergono progetti digitali e analogici, sensibilità 2.0 e sguardi aperti alla contaminazione, alla storia letteraria e alle arti di ogni tempo: esperimenti legati al mondo immediato, fluido e frammentario dei social network convivono con lavori più tradizionali, frutto di riscritture e revisioni sedimentate nel tempo. Caratterizzata da una veste editoriale raffinata ed elegante, la collana prende il nome dal peggior nemico di ogni redazione: l'«errore di scrittura», propriamente lo «sdrucciolamento di penna» che talvolta diviene slittamento del senso e del significato al di là dell'intenzione di chi scrive.  

Dal motto di Augusto all'emblema mediceo, dalla firma di Aldo Manuzio alla composizione del musicista Arvo Pärt, l'antica formula Festina lente riassume i motivi ideali e lo spirito del lavoro di un editore, in cui il tempo è alleato e nemesi, ancor più oggi che il tempo della lettura appare compresso, liquido e rarefatto nella competizione fra media. «Festina lente» è la collana di saggistica breve che raccoglie pamphlet, scritti d'occasione, articoli e riflessioni in punta di penna firmati da maestri del '900 e da autorevoli studiosi contemporanei. Inaugurata nel 2016 con Victima di Alessandro Celani seguito dalla riedizione del fondamentale studio sui Giotteschi di Pietro Scarpellini, la serie di eleganti volumetti intorno alle cento pagine, impreziositi da accurati corredi iconografici, si propone di divulgare e approfondire tematiche interdisciplinari in un formato agile e accessibile. Pillole di arte, filosofia, letteratura da assumere rapidamente e far decantare nel tempo.  

«Glitch» è la collana che sperimenta un diverso rapporto fra editoria tradizionale e web, invertendo i termini della questione: anziché inseguire il mercato digitale trasformando i libri in ebook, con Glitch selezioniamo, editiamo e pubblichiamo in cartaceo i migliori contenuti prodotti per siti, blog, riviste on line e profili social. Glitch mira a rinnovare il linguaggio della critica culturale, del giornalismo e della narrazione, unendo la liquidità trasversale dei contenuti alla "dignità di stampa" che fissa nel tempo le riflessioni delle migliori teste, penne e tastiere in circolazione.

«Blaupause», letteralmente: "la pausa blu", ovvero il termine tedesco che sta a indicare la cianografica, la prova di stampa. È anche il nome che abbiamo scelto di dare alla nuova collana di narrativa Aguaplano, perché la pausa blu corrisponde a quel momento, nella frenesia del lavoro editoriale, in cui tutto si ferma. Blaupause. Come una sospensione e un respiro prima delle scelte, prima della carta e dell'inchiostro. Come il tempo sospeso della lettura, come il tempo della cura che dedichiamo alle storie - a romanzi, memoir, racconti - e ai nostri lettori.

Aguaplano è anche un’officina del libro e delle produzioni editoriali e propone un’ampia offerta di servizi che va dalla redazione professionale alla videocomposizione, dal progetto grafico del libro al raccordo con i servizi di stampa, dalle strategie di comunicazione editoriale al web publishing, dalla revisione dei testi alle traduzioni. Partner e clienti dei nostri servizi sono stati, negli anni, la Galleria degli Uffizi di Firenze, il Nobile Collegio del Cambio di Perugia, la Fondazione CariPerugia Arte, La Sapienza Università di Roma, l’Università degli Studi di Perugia, l’Accademia di Belle Arti di Perugia, la Fondazione per l'Istruzione Agraria di Perugia, le case editrici Volumnia (Perugia), Cittadella (Assisi), Intermezzi (San Miniato).

CONTATTI

Aguaplano Libri Srls 
p.iva 03608740548
via del Macello 33, 06128 Perugia

tel. +39 075 829374
cell. +39 392 2814484 / +39 320 0713275

info@aguaplano.eu 
ufficiostampa@aguaplano.eu
aguaplanolibri@pec.net


ATTENZIONE: LA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA PER L'INVIO DI MANOSCRITTI RESTA CHIUSA A PARTIRE DAL 15 APRILE FINO A NUOVA COMUNICAZIONE. I manoscritti inviati dopo questa data non saranno presi in considerazione.

LINEE GUIDA PER L'INVIO DI MANOSCRITTI:

La redazione di Aguaplano accetta e valuta proposte di pubblicazione per le collane di poesia, narrativa e saggistica nell'ambito delle scienze umane (filosofia, critica d'arte e letteraria, storia, attualità e giornalismo, psicologia, scienze politiche). Prendiamo in considerazione anche volumi illustrati e fotografici, edizioni critiche di classici e proposte di traduzione.

Le proposte vanno inviate esclusivamente all'indirizzo manoscritti@aguaplano.eu in formato pdf.

Il file deve includere una breve sinossi, una nota biografica dell'autore e le relative informazioni di contatto.

Possibilmente il file andrebbe impostato come segue:

- font Garamond o Times New Roman, corpo 12;

- 4 cm di margine per ogni lato, interlinea 1,5 e rientro di 0,5 cm.

I tempi di risposta possono variare fra i tre e i sei mesi. 

 





©Copyright 2009-2019 - Tutti i diritti riservati